RACE FOR THE CURE oltre 5.000 iscritti a Pescara
1 Ottobre 2019
JLIVE Radio (99 Articoli)
0 commenti
Condividi!

RACE FOR THE CURE oltre 5.000 iscritti a Pescara

Straordinaria partecipazione a Pescara per la I edizione della Race for the Cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo organizzata da Komen Italia. 

La Race for the Cure di Pescara e quella di Bologna (oltre 25.000 partecipanti nelle due città) sono il primo dei tanti appuntamenti del lungo mese della prevenzione dei tumori del seno che Komen Italia ha inaugurato in anticipo il 17 settembre a Roma.

JLIVE RADIO ha seguito la RACE FOR THE CURE di Pescara e proprio per il mese di OTTOBRE, mese della Prevenzione al Tumore del Seno, lancia il video dell’evento nei suoi momenti più emozionanti! Clicca sul video per vedere il trailer dell’evento, con i momenti più emozionanti!

https://youtu.be/StZw1ez6eAs

Il prof. Masetti, Presidente di Komen Italia, commenta così la I edizione della Race for the Cure a Pescara: “Quello di oggi è un risultato che va oltre ogni aspettativa, la città di Pescara ha risposto con grande generosità alla prima edizione. Siamo molto orgogliosi di questo riscontro e speriamo di poter fare ancora di più il prossimo anno per fare in modo che il tumore del seno diventi una malattia sempre più curabile. Con la Race for the Cure siamo riusciti a cambiare il modo di affrontare la malattia con la testimonianza delle Donne in Rosa, oggi presenti a Pescara in 500.”

“Avevamo annunciato che avremmo avvolto la città in una nuvola rosa per la prima edizione della nostra Race di Pescara e abbiamo centrato l’obiettivo. Un ringraziamento di cuore a tutti coloro che hanno contribuito a rendere questo progetto un successo anche sul nostro territorio ed agli oltre cinquemila abruzzesi che hanno animato questa bellissima giornata” commenta Isabella Marianacci, Presidente del Comitato Regionale Abruzzo di Komen Italia

Photo: Lidia Di Blasio

A dare il via ufficiale all’appuntamento sportivo insieme ad Isabella Marianacci e al prof. Masetti, i rappresentanti delle principali istituzioni del Comune di Pescara, della Regione Abruzzo e tanti altri amici e sostenitori di Komen Italia: Nicoletta Verì (Assessore alla Sanità della Regione Abruzzo), Maria Rita Paoni Saccone (Assessore alla Salute del Comune di Pescara), Alfredo Cremonese (Assessore al Turismo), Patrizia Martelli (Assessore allo Sport del Comune di Pescara), Andrea Prencipe (rettore dell’Università LUISS Guido Carli), Domenico Bruno (Direttore Marketing Johnson&Johnson Medical) e Maria Silvia Santilli e Roberto Chinzari che hanno condotto la cerimonia di partenza e di premiazione. 

Taglio del nastro | Villaggio della Salute | photo: Komen Italia

Nel bilancio complessivo di questa I edizione della Race for the Cure di Pescara non si può non menzionare la CAROVANA DELLA PREVENZIONE, il Programma Nazionale Itinerante di Komen Italia per la promozione della salute femminile. La Carovana è stata operativa nei tre giorni della Race for the Cure all’interno del Villaggio della Salute in Piazza della Rinascita per offrire, prestazioni gratuite per la prevenzione delle principali patologie oncologiche femminili.

Photo: Lidia Di Blasio
Photo: Lidia Di Blasio

“Nelle giornate di venerdì e sabato sono state erogate 825 prestazioni specialistiche gratuite per la prevenzione dei tumori del seno e ginecologici, dei tumori della pelle e delle patologie cardio-vascolari oltre a test audiometrici e screening dell’udito e consulenze nutrizionali. Grazie al contributo di Fondazione Johnson&Johnson e di tanti medici volontari è stato possibile ampliare la tipologia e il numero di prestazioni e individuare 12 casi sospetti di tumore e 1 tumore della cute” commenta così il Prof. Ettore Cianchetti, Coordinatore del Comitato Clinico Scientifico del Comitato Regionale Abruzzo di Komen Italia che insieme alla prof.ssa Daniela Terribile, Vicepresidente di Komen Italia ha coordinato le attività del Villaggio della Salute della Donna. 

La Race si è conclusa con un momento di celebrazione delle Donne in Rosa, donne che stanno affrontando o hanno affrontato il tumore del seno: 20 palloncini rosa si sono levati verso il cielo con una coda di 200 metri di messaggi scritti nei 3 giorni dalle migliaia di visitatori del Villaggio. 

Photo: Komen Italia

Emozioni, parole, riflessioni per ricordare chi sta affrontando il tumore e chi, purtroppo, non è riuscito a sconfiggerlo. Una grande festa realizzata nel rispetto dell’ambiente: i palloncini non sono stati liberati in cielo proprio per diminuire l’impatto ambientale della manifestazione.

Photo: Lidia Di Blasio

Per il suo alto valore sociale, la Race for the Cure si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio e la partecipazione di Regione Abruzzo, Comune di Pescara, Provincia di Pescara, Città di Pescara, Commissione Pari Opportunità della Regione Abruzzo, CNA Impresa Donna, Università G. d’Annunzio, CONI, Comitato per la programmazione ed il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, ASL 2 Lanciano – Vasto – Chieti, ASL Avezzano – Sulmona-L’Aquila, ASL Teramo, ASL Pescara, Associazione Italiana Donne Medico.  

La Race for the Cure si avvale anche del contributo di numerose aziende sensibili alle tematiche della salute e della prevenzione.

Photo: Lidia Di Blasio

I PARTNER DELL’EVENTO

La Race for the Cure si svolge grazie al prezioso contributo di numerose aziende sensibili alle tematiche della salute femminile come Johnson&Johnson National Presenting Partner da 20 anni al fianco della Race for the Cure, Aveeno Partner delle Donne in Rosa, UnipolSai Partner per la Protezione delle sei edizioni della Race for the Cure, Cattleya per la video production, il media partner Il Messaggero, il fornitore ufficiale dell’acqua Lete e il partner Area Kids&Teen Cartoonito. (canale 46 del DTT).

L’organizzazione tecnica della corsa è stata affidata a UISP Sport per tutti. 

DESTINAZIONE DEI FONDI E DEI PROGETTI

Grazie anche ai fondi raccolti con la Race for the Cure, Komen Italia dal 2000 ad oggi ha investito oltre 17 milioni di euro in 850 progetti per la salute delle donne. Con le edizioni del 2018 è stato possibile sostenere 93 nuovi progetti di associazioni impegnate nella lotta ai tumori del seno in 17 regioni italiane oltre a la “Carovana della Prevenzione” che, con le sue Unità Mobili ha già erogato 22.000 prestazioni gratuite in 14 regioni italiane. I fondi raccolti con la I edizione della Race for the Cure di Pescara verranno utilizzati per sostenere progetti di supporto alle donne operate e di promozione della prevenzione nella Regione Abruzzo. 

LA GARA E I PREMIATI

A tagliare il traguardo per la categoria Donne in Rosa è Elena Tammaro, seguita da Maria Fortunato, Svitzatia Lesriv, Patrizia Di Primo e Annalisa Ceccamancini. Nella categoria donne la prima classificata è Patrizia Ruberto seguita da Maria Teresa Mamias, Giorgia Monti, Alessandra Bruno e Consiglia Lepore. 

Nella categoria uomini Alberico di Cecco ha tagliato il traguardo per primo seguito da Mimo Di Francesco, Giovanni Viti, Andrea Paradisi e Augusto Aideluca. Premiati anche i primi 5 bambini: Federico Marsili, Mattia Lascala, Sofia Iadeluca, Giada Beraldocco e Alessandro Vimottazzi. 

Premiate anche le squadre più numerose che hanno contribuito al successo della prima edizione della Race di Pescara.

JLIVE Radio

JLIVE Radio

JLIVE RADIO nasce come mezzo di comunicazione all’interno del Network JLIVE. Un mezzo professionale per diffondere anche al pubblico degli ascoltatori i Format TV ideati realizzati dall’agenzia di comunicazione e produzione televisiva JMOTION. JLIVE RADIO è una Radio in Streaming e contiene anche diverse sezioni in PodCast dove sono archiviati i numerosi Format del Network JLIVE TV. La Radio è edita in SIAE ::: Licenza Musicale Protocollo Web Siae n. 1595

Commenti

Ancora Nessun Commento Puoi essere il Primo a Commentare questo Articolo!

Scrivi il TUO Commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *