QUI DA NOI in Tour a CORFINIO (AQ)
17 Gennaio 2020
JLIVE Radio (104 Articoli)
0 commenti
Condividi!

QUI DA NOI in Tour a CORFINIO (AQ)

Dopo esserci immersi tra i paesaggi e le tradizioni enogastronomiche di Anversa degli Abruzzi (AQ), la seconda tappa del tour collegata al programma Borghi in Rete Abruzzo ci porta a Corfinio (AQ), la prima Capitale d’Italia; un borgo plurimillenario di rara bellezza situato nella valle Peligna e territorio della ben nota Riserva Naturale di San Venanzio.

QUI DA NOI nella Prima Capitale d’Italia: Corfinio

Forse pochi sanno che Corfinio fu nominata Capitale dei Popoli Italici nella Guerra Sociale contro Roma (91-89 a.C.), ed è proprio in questo luogo che venne coniata la moneta della Lega Italica su cui appariva per la prima volta la parola Italia che simboleggiava in primo luogo l’unione di popoli con una strategia di azione politica comune ma soprattutto dava il nome a quella che oggi identifichiamo come la nostra nazione di appartenenza.





>> 1° Puntata TOUR QUI DA NOI ABRUZZO, ad Anversa degli Abruzzi (AQ)

CORFINIO SOCIALE

Al nostro arrivo ci troviamo subito in Piazza Corfinio, una piazza dalla forma irregolare che rappresenta il fulcro di tutte le attività che hanno luogo nel paese ed è circondata da edifici che conservano la struttura del teatro antico, un’importante struttura che conteneva 4000 posti.

A darci un caloroso benvenuto troviamo le figure principali della Cooperativa di Comunità La Mosca Bianca: Tiziana Taucci, presidente della cooperativa e Melania Antonucci vicepresidente.

Melania ci parla del progetto Mettiamoci una pezza, un’iniziativa nata dalle donne del borgo che con la lavorazione a mano di quadretti fatti ad uncinetto, hanno migliorato tutti quei monumenti presenti nel borgo e deteriorati dal terremoto de L’Aquila.

Un esempio di Cooperativa di Comunità che racconta in maniera lampante l’unione e la condivisione del fare e del proprio sapere autentico.

JLIVE RADIO Tour QUI DA NOI Corfinio (AQ)

Tour QUI DA NOI Corfinio (AQ) – Iniziativa Artistica “Mettiamoci una Pezza”

Tiziana, invece, ci spiega qual è l’obiettivo della cooperativa, ovvero quello di creare un turismo eco sostenibile i cui attori messi in campo siano proprio gli abitanti stessi del paese che, possedendo delle capacità artigianali autentiche perfezionate negli anni, possono metterle al servizio della comunità per far si che coloro che visitano il borgo possano godere di tutti gli elementi di unicità che esso è in grado di offrire.

Con questo spirito proseguiamo il nostro tour visitando la casa di Angela Barone, ricamatrice e socia della Cooperativa di Comunità La Mosca Bianca, la quale ci mostra una tecnica di ricamo caratteristica delle terre abruzzesi che è il merletto a tombolo.

Ma Corfinio è anche sociale. Infatti fedeli al motto “l’unione fa la forza” tutti gli abitanti del paese si sono mobilitati per raccogliere dei fondi per l’acquisto di un pulmino da utilizzare per servizi sociali quali ad esempio lo scuolabus o per servizi di accompagnamento degli anziani e consegne a domicilio come il Cup a Casa Tua e Tu fai la spesa… e noi te la portiamo a casa.

SAPERI E SAPORI

Dai vicoli di Corfinio ci spostiamo nel centro storico per ammirare il Museo Civico ArcheologicoAntonio De Nino” collocato all’interno di Palazzo Trippitelli nel quale ci immergiamo nella storia antica del borgo grazie agli oggetti presenti in loco, ma soprattutto grazie al racconto minuzioso di Alessandro Antonucci, guida del museo nonché artista e socio della Cooperativa di Comunità La Mosca Bianca.

Naturalmente non possiamo lasciare Corfinio prima di aver assaggiato le prelibatezze del territorio preparate accuratamente da mani esperte grazie ai prodotti genuini offerti dal territorio stesso. Infatti ci sediamo a tavola dove Tiziana e le sue collaboratrici ci illustrano i piatti tipici del posto quali taccunelle e fasciule, un piatto simile alla pasta e fagioli classica ma con un tocco di autenticità che la rende speciale e che rappresenta il pasto dei contadini di un tempo; frittata alle quattro erbe e frittelle con pane raffermo e formaggio.

LA PAROLA AGLI ESPERTI

Questo allegro clima di convivialità è un’ottima occasione per Rossana Turina, responsabile del progetto Qui da Noi per ricordarci che: ”I migliori ambasciatori dei nostri territori siamo noi stessi” perché come ha affermato Massimiliano Monetti, presidente della ConfCooperative Abruzzo:

”Il patrimonio e gli abitanti devono tornare ad essere un’unica cosa per costruire un sistema economico capace di poter dare un’opportunità alla aree interne di essere protagoniste del proprio futuro.  Questa è la strada giusta”.

JLIVE Radio

JLIVE Radio

JLIVE RADIO nasce come mezzo di comunicazione all’interno del Network JLIVE. Un mezzo professionale per diffondere anche al pubblico degli ascoltatori i Format TV ideati realizzati dall’agenzia di comunicazione e produzione televisiva JMOTION. JLIVE RADIO è una Radio in Streaming e contiene anche diverse sezioni in PodCast dove sono archiviati i numerosi Format del Network JLIVE TV. La Radio è edita in SIAE ::: Licenza Musicale Protocollo Web Siae n. 1595

Commenti

Ancora Nessun Commento Puoi essere il Primo a Commentare questo Articolo!

Scrivi il TUO Commento

I tuoi dati saranno al sicuro! L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terze persone. I campi obbligatori contrassegnati come *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.